Sempre più giovani investono nell’agricoltura


Secondo Coldiretti in Italia 56 mila giovani investono nell’agricoltura; nascono in media 18 nuove imprese giovani al giorno. Secondo questa analisi, le aziende guidate da under 35 sono aumentate del 2% nel nostro Paese negli ultimi cinque anni e hanno una superficie superiore di oltre il 54% alla media, un fatturato più elevato del 75% della media e il 50% di occupati per azienda in più.

Sul piano produttivo la maggioranza dei giovani imprenditori risulti impegnato nella coltivazione di ortaggi (13% del totale) ma una quota importante risulta anche ricoperta dal settore delle coltivazioni agricole associate all’allevamento di animali (12%) e a seguire il settore vitivinicolo (10,5%).

Il valore della produzione generato dagli under 35 nostrani è pari a 4.964 euro ad ettaro, oltre il doppio dei giovani agricoltori francesi (2.129 euro/ettaro). Ancor più marcata la differenza con la Spagna (2.008 euro/ettaro). Dietro di noi solo i tedeschi (3.178 euro a ettaro).

«La pandemia prima e la guerra in Ucraina stanno spingendo uno storico ritorno delle nuove generazioni nelle campagne dove esprimere creatività e portare un contributo al Paese in un momento in cui per le speculazioni, gli accaparramenti e limiti alle esportazioni è importante garantire l’approvvigionamento alimentare dei cittadini», ha detto il presidente della Coldiretti Ettore Prandini.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti